E.V. I assemblea post elezioni a Roma 8-9 giugno 19: il progetto politico andrebbe avanti


#1

EUROPA VERDE.
Prima assemblea post elettorale a Roma. Il progetto politico va avanti. Dovrà essere aperto ed inclusivo per stare all’altezza delle aspettative espresse dall’elettorato.


quanto sopra é quanto leggo in post pubblico del(l’ottimo) candidato Mao Valpiana. L’assemblea avrebbe avuto luogo l’8 e/o il 9 giugno 2019 (cioé a ridosso di 5 pride, manif. per la Laguna e manif. di un certo rilievo a CT).

Domanda:
i Verdi Grüne Vërc del Sudtirolo e Possibile sono stati invitati?

Se sí, qualcuna in rappresentanza é andata? C’era qualcuno dal partito verde europeo?
Com’é andata?

Se no, era ristretta a Fed. Verdi it., Green Italia e candidati indipendenti?
E le tredici candidate di Possibile e i due del Sudtirolo - tutti con ottimi piazzamenti, cosa che giustifica il pensare che i due partiti (Sudtirolese e Possibile) siano stati decisivi nella moltiplicazione dei voti, pur nella sconfitta - come sono state coinvolte?


#2

Tutte domande appropriate, cui tutti noi credo attendiamo le risposte. Per me, ritengo sia meglio chiudere l’esperienza coi Verdi italiani, sia per gli atteggiamenti inaccettabili della loro direzione sia per il fatto ancora più importante che Possibile scompare, è invisibile, all’interno di questa “alleanza”. Magari l’idea di fare alleanza direttamente coi sud-tirolesi, senza Bonelli e compagnia sua, sarebbe da indagare.


#3

All’assemblea era presente Annalisa Corrado e altri dello staff di Possibile. Immagino che domenica a Milano ci relazioneranno sullo stato delle cose e sulle prospettive.


#4

Sono d’accordo con Hamill riguardo all’ atteggiamento cialtrone dei verdi italiani che hanno “trascinato”, almeno agli occhi dell’ opinione pubblica, anche possibile e soprattutto Civati in questa percezione cialtronesca. Ma il progetto ambientalista è, dal mio punto di vista, irrinunciabile. Domanda, anche perchè risposte non ne ho: è possibile un progetto ambientalista trasnazionale, guardando ad alleanze con gruppi solidi e maggiormente organizzati (e credibili soprattutto), senza andare a guardare appartenenze nazionali?


#5

Carlo Alberto, tu hai capito perché[ i verdi del sud tirolo non c’erano/*non sono stati invitati?


#6

Avrebbero potuto inviare una relazione ai comitati, magari in breve, senza aspettare il 16. Anche per rendere più puntuali gli interventi: conoscere lo stato dell’arte di Europa Verde cambia tutto.