Iniziative su inquinamento e qualità dell'aria


#1

Apro un discussione sulle iniziative per l’inquinamento e la qualità dell’aria.

A Torino prenderà il via nei prossimi giorni la campagna “che aria tira”, lanciata dall’associazione Torino Respira, con l’installazione di campionatori per il monitoraggio di biossido di azoto (NO2) da parte di privati cittadini.
Iniziative simili sono già in atto in altre città

Come Comitato Baradel di Torino abbiamo deciso di aderire prendendo in carico un campionatore. Pensavamo anche di dare risalto all’iniziativa nel corso dei VerdeDi e FridaysForFuture.

Lo step successivo sarebbe poi quello di portare il tema sul piano politico, in relazione alle politiche delle amministrazioni locali.

Dal sito di Possibile abbiamo appreso che anche altri comitati (es. Possibile Salese) sono attivi su questo fronte.

Forse ci sono altri comitati che stanno facendo cose simili.

Sarebbe utile condividere le esperienze ed eventualmente coordinare le azioni qui sulla piattaforma.


#2

Mi sembra un’idea interessante.

Intanto segnalo anche qui la nascita della pagina FB di Primadeldiluvio, dedicata proprio ai temi dell’ambiente e della lotta ai cambiamenti climatici.


#3

Certo. Ad Alessandria il comitato Macchiarossa è fra i promotori dell’iniziativa. Qui la campagna si chiama MALdARIA (maldaria.wordpress.com). Abbiamo coinvolto una decina di associazioni ambientaliste locali e preso contatti con Torino Respira (lavoro straordinario di relazione da parte del portavoce Riccardo Barena). Siamo vicini alle 50 prenotazioni. Abbiamo coinvolto due classi della scuola primaria presentando un vero e proprio progetto educativo. Nel giro di poco abbiamo ricevuto l’interessamento di un’intera amministrazione comunale (quella di Felizzano, paese nelle vicinanze, che si aggiunge ad Alessandria).
Insomma: tante belle cose che ci vedono protagonisti in positivo.


#4

Ciao a tutte/i, qualche aggiornamento sulle attività recenti a Torino a dintorni.

La campagna “Che aria tira” di Torino si è conclusa con la presentazione dei risultati da parte del Comitato Torino Respira a metà maggio. Trovate qui i dettagli, con l’analisi e la mappa.

Anche ad Alessandria, dove il comitato Macchiarossa è stato parte attiva anche nell’organizzazione, è stata data pubblica diffusione dei risultati della campagna “Mal d’Aria”.

Nei giorni scorsi si è tenuto sempre a Torino il “Clean Air Dialogue”, incontro bilaterale tra l’amministrazione italiana e la Commissione Europea.

Sui quaderni avrete visto il post con il quale abbiamo rilanciato la denuncia delle associazioni che non erano state ammesse all’evento e che chiedevano di poter prendere la parola.

Al di là dell’incidente in parte poi rientrato, è importante analizzare nel merito i risultati dell’incontro, in particolare il protocollo firmato dal ministero e dalle amministrazioni del Bacino Padano.

Trovate qui il testo ufficiale EDC_dnws3776.pdf e i primi commenti a caldo.

Sarebbe importante riuscire ad approfondire l’argomento al nostro interno, anche coinvolgendo le associazioni e gli esperti della materia. Le possibilità di fare poi azioni a vario livello, dal locale al Parlamento Europeo sono diverse, ma intanto è necessario costruire sul tema un nostro punto di vista, anche con l’aiuto del nostro Comitato Scientifico. (261,5 KB)


#5

http://www.lifeprepair.eu/index.php/2019/06/28/il-bacino-del-po-per-la-qualita-dellaria-1a-midterm-conference-del-progetto-prepair/

MILANO, 11 LUGLIO 2019 – AUDITORIUM TESTORI, PIAZZA CITTA’ DI LOMBARDIA

Ad un mese dal Clean Air Dialogue, tenutosi a Torino il 4 e 5 giugno e dalla firma del nuovo protocollo per la qualità ariasottoscritto tra le Regioni della pianura Padana e il Ministero dell’Ambiente, gli enti territoriali del bacino del Po si ritrovano per fare il punto sulla qualità dell’aria.

La conferenza offrirà l’occasione per confrontarsi sulle strategie e le prospettive future relative alla qualità dell’aria nel contesto critico del territorio Padano, partendo dai risultati raggiunti finora dal progetto LIFE Prepair.

La sessione della mattina sarà dedicata alla presentazione di quanto realizzato nei primi 17 mesi dai partner di progetto nei diversi ambiti tematici che compongono Prepair: Trasporti, Biomassa, efficienza energetica, Agricoltura, Valutazione dei dati, Comunicazione e capacity Building.

Il pomeriggio sarà interamente dedicato alle prospettive future e alle strategie per il miglioramento della qualità dell’aria nel Bacino Padano su cui il progetto Prepair continuerà ad essere attivo fino al suo termine a dicembre 2023.

Una networking session, in cui sarà dato spazio ai progetti che fanno parte della rete di Prepair, si terrà in contemporanea con la pausa pranzo.

Il Programma completo della giornata è disponibile in Italiano e in Inglese.