Maggiore partecipazione digitale ai processi decisionali di Possibile


#21

Seconda bozza. Sollo correzioni di forma rispetto alla precedente.Accrescere la partecipazione digitale alle scelte di Possibile - Bozza 2.pdf (104,2 KB)


#22

Terza bozza, in cui ho accolto un suggerimento pervenutomi:

… “nell’ottica di rendere la piattaforma il luogo di riferimento anche per le proposte del Comitati Scientifico e Organizzativo, per evitare che si formino due ambiti separati” …

Accrescere la partecipazione digitale alle scelte di Possibile - Bozza 3.pdf (104,3 KB)


#23

Wow non mi aspettavo che il mio intervento a Roma avrebbe ispirato subito qualcuno! Grazie Francesco! :slightly_smiling_face:

Avevo pensato anch’io di scrivere qualcosa su Vie Possibili, ma poi la preparazione del matrimonio imminente ha preso il sopravvento…!

Ne approfitto per provare a riscrivere la tua bozza mettendoci dentro quello che pensavo io, in realtà alla fine aggiungerei poco perché avevi già scritto pressoché tutto quello che mi premeva. Non sono riuscito a mantenere la grafica perché era un pdf…

Aggiungo anche una bozza di Regolamento degli Stati Generali coerente con questa mozione. Questa settimana se riesco estendo la proposta al mio comitato!

Bozza di Regolamento degli Stati Generali.docx (35,8 KB)
Migliorare la partecipazione ai processi decisionali di Possibile.docx (34,6 KB)


#24

P.S. Siamo almeno in due che condividiamo, quindi mi sembra un buon inizio!
Adesso possiamo parlarne nei nostri comitati, e qui su Vie Possibili, poi quando abbiamo una proposta che ci convince, raccogliamo le sottoscrizioni!


#25

Ciao Luca, felice di averi a bordo.
Come avrai notato il tuo intervento è sulla falsariga di una discussione già iniziata, perciò ho colto l’occasione per rilanciare la discussione, spero che alcuni dei partecipanti a questa discussione vogliano contribuire al nostro piccolo progetto.
Attendo tuoi contributi, intanto mi leggo le tue modifiche e ti faccio sapere cosa ne penso.


#26

Si questo avrei un paio di osservazioni.

Nel metodo: la mia idea era di impegnare la direzione di Possibile nella definizione del regolamento piuttosto che proporre un regolamento fatto e finito, anche per la difficoltà di trovare un accordo tra tanti su un testo necessariamente complesso. Se proponiamo un regolamento che non piace ai più rischiamo di farci bocciare in toto la mozione, è quindi il processo non partirebbe. Al più nella mozione potremmo proporre delle linee guida da seguire per la stesura del regolamento.

Mel merito: secondo me il compito principale degli stati generali in persona dovrebbe essere lo stesso degli stati generali telematici: approvare o respingere proposte che hanno raggiunto il 3% + 6%.
A tale scopo ridurrei lo spazio degli organi direttivi, che dovrebbero limitarsi ad introdurre il dibattito, e poi lascerei spazio ad un relatore per ogni proposta, a cui seguirebbe il dibattito. Uno schema potrebbe essere: 4 ore a proposta, di cui quindici minuti di introduzione, fino a 45 minuti di relazione e tre ore per dibattito e voto.
Sempre secondo me, il voto dovrebbe essere comunque segreto, anche per gli Stati Generali fisici.


#27

Ok, grazie per le osservazioni!

Nemmeno io pensavo di proporre i due documenti come una unica mozione, piuttosto come due mozioni da proporre una dopo l’altra.


#28

Bozza 4, in cui ho integrato le osservazioni di Luca e ho fatto piccole modifiche formali, incluso un ritocco del titolo.

A meno di altri contributi a breve, sarei propenso a considerare questa versione come finale e far girare la mozione per i comitati in cerca delle necessarie adesioni per presentarla alla votazione degli Stati Generali. L’interesse sin qui suscitato ( anche in altre sedi ) non mi fa presagire bene, ma almeno ci proviamo :slight_smile:

Accrescere la partecipazione digitale alle scelte di Possibile - Bozza 4.pdf (120,0 KB)


#29

Testo Finale, con alcune correzioni formali suggeritemi da Andrea.

Da oggi possiamo provare a raccogliere le firme per presentare questa mozione al voto degli STati Generali. Per ora scrivete a me, indicandomi nome, cognome, comitato ed anno di ultima iscrizione.
Se e quando ci avvicineremo al target del 3% degli iscritti provenienti dal 6% di comitati, contatteremo il Comitato di Garanzia per chiedere in che modo dobbiamo formalizzare le sottoscrizioni ( per il Congresso è bastato inviare una mail di delega al primo firmatario, ma vedremo ).

Migliorare la partecipazione alle scelte di Possibile - Testo Finale.pdf (120,0 KB)


#30

Ciao Francesco.
Concordo e sostengo.
Solo una svista da correggere, a pagina 3 il “Comitato Operativo” credo sia in effetti il “Comitato Organizzativo”.

Federico Renon
Comitato Norberto Bobbio di Torino
Iscritto da 2015, rinnovato anche per 2018


#31

Ok grazie provvederò a correggere.


#32

Ancora qualche revisione editoriale, tra cui quella suggerita da Federico.

Ed ho aggiunto la lista dei sottoscrittori, a mo’ di incoraggiamento :slight_smile:

Migliorare la partecipazione alle scelte di Possibile - Testo Finale.pdf (71,0 KB)


#33

ciao Francesco, ecco l’adesione del comitato di Taranto.
Flavio Cosenza anno ultima iscrizione 2018


#34

Certamente sono d’accordo ad ampliare i processi della democrazia diretta.
Cosimo Antonio Gervasi iscritto per i 2018


#35

Salve a tutte e a tutti,
è molto bello vedere tutta questa energia investita nel miglioramento degli strumenti di partecipazione interni.

Quello della partecipazione ai processi decisionali è un tema molto delicato all’interno di tutti i partiti, ma ciò che non mi è chiaro è perché non si partecipa attivamente quando ci viene richiesto, salvo poi lamentarci della mancanza di partecipazione.

Da ieri è stato aperto dal Comitato Organizzativo un thread per ragionare insieme sui prossimi passi dopo l’inaspettato successo della petizione a sostegno della mozione di sfiducia a Salvini, che ormai ha superato quota 124.000 firme.
Dove finisce tutta la voglia di fare qualcosa di utile? Dove finiscono tutte le idee e le proposte?

Ecco, mi piacerebbe davvero tanto trovare nei commenti sotto a questo post idee, proposte e altrettanto entusiasmo: 100mila firme, e poi?

Un caro saluto,
Veronica


#36

Cara Veronica, apprezzo la sollecitazione. Ora, il post che citi è stato pubblicato ventiquattro ore fa minuto più minuto meno, già un paio di risposte sono arrivate e sono certo che saranno seguite da altre. Attenderei quindi un minimo, prima di partire con le domande retoriche del tipo “dove finisce la voglia?”. Iscritti e militanti sono certamente pronti ad "alzare il … " (perdona la citazione volgare), forse si motiverebbero di più se si evitasse di trattarli dall’alto in basso come ignavi ogni volta… Intanto faccio qualche suggerimento di prossimo passo:

  1. se abbiamo un testo di mozione pronto, e se abbiamo contattato senatori e deputati perchè firmino. i comitati locali potrebbero organizzare una campagna di “sollecito” verso i loro rappresentanti che ancora debbono prendere una decisione (“pester your representative” come direbbe forse Bernie Sanders). Ti sembra buona come idea?
  2. organizziamo flash mob fatti bene di fronte alle prefetture? Ieri so che se ne è svolto uno di fronte al Viminale a Roma, peccato che il preavviso sia arrivato a pochissimi militanti e ci siano stati una cinquantina di presenti se ho capito bene, facciamolo meglio e in più posti.

A breve altre idee, nel frattempo buona giornata.

Federico Renon, Comitato Bobbio, Torino


#37

Caro Federico,
mi spiace se ti sei sentito trattato “dall’alto in basso”, perché la mia era una risposta genuina. Come sai certi tipi di iniziative basano tutta la loro forza sulla tempestività, e soltanto 24 ore non sono poche in queste circostanze, ovviamente.

Ti ringrazio per i tuoi suggerimenti, se potessi copiare e incollare il tuo commento sotto l’altro thread in modo da coinvolgere anche i membri del CO sarebbe un ottimo stimolo alla discussione.

Grazie ancora!


#38

Ottima idea. L’avevo fatto subito dopo aver postato su questa.


#39

Forse perché la partecipazione non è qualcosa che si può ‘richiedere’ : uno partecipa se sente che qualcosa è importante e se ritiene di poter contribuire in modo valido, altrimenti no.


#41

Quindi se non veniamo consultati non va bene.
Ma se veniamo consultati non va bene. Chiarissimo.