Maggiore partecipazione digitale ai processi decisionali di Possibile


#42

Veronica, se vuoi una risposta alla tua domanda, vai sulla discussione aperta dal CO e leggi gli interventi di Paolo Cosseddu. Mandare a quel paese chiunque faccia proposte minimamente diverse da quel che pensa Paolo è scoraggiante, scostante, maleducato, sbagliato, e controproducente. Ti pare più chiara ora la mia posizione di oggi?


#43

Rispondo qui alla sollecitazione di Paolo, per non confondere l’altro thread

Ed è assolutamente legittimo far notare che da tempo impera una discussione sulla partecipazione quando di fronte a una proposta concreta come questa, che peraltro è stata comunicata via mail a tutti gli iscritti e non solo, le risposte banalmente non sono arrivate, né dai militanti né dai portavoce - elemento che sottolineo non a caso.

Permettimi una battuta: può essere che semplicemente non eravamo più abituati a consultare la piattaforma “vie possibili” dopo mesi di proposte dal basso rimaste inascoltate e discussioni alla quali quasi mai membri del CO hanno partecipato? Che ci siamo un po’ scoraggiati dopo essere andati per diversi giorni sulla pagine e aver visto i nostri post appesi nel vuoto? ;-))))

Seriamente ora.
Apprezzo l’iniziativa del CO di usare VP per discutere della petizione, è nello spirito della mozione lanciata da Francesco: uno spazio dove tutti possono fare delle proposte, ma dove ci diamo un metodo che ci permetta di passare dalla semplice discussione (che a mio avviso per essere efficace va guidata, e da persone competenti) alla sintesi.

La mozione nella sua forma finale non propone una soluzione tecnica specifica, ma chiede al CO sviluppare l’idea e di elaborare le soluzioni più idonee.
Per me ha senso anche iniziare a sperimentare diversi approcci di discussione/elaborazione/decisione, anche con l’attuale piattaforma.

In ogni caso, il fatto che finalmente ci stiamo confrontando su questo tema in questa sede, mi suggerisce che stiamo facendo i primi passi nella direzione giusta.


#44

Aggiornamento delle firme.

Migliorare la partecipazione alle scelte di Possibile - Testo Finale.pdf (64,5 KB)

Come prevedevo, l’interessamento è insufficiente per arrivare al risultato sperato. Comunque mi conforta sapere che c’è qualcun’altro che considera importante questo tema.

Terro’ in vita questa proposta ancora per un po e se ci saranno pubblicero’ aggiornamenti. Personalmente ho esaurito tutti i “canali” noti. Se qualcuno conosce altre strade per pubblicizzare questa proposta, si senta libero di procedere.


#45

Discourse, il software usato per questo forum, è uno dei migliori software per forum che abbia usato, e potrebbe sicuramente essere usato per la fase di discussione delle proposte per gli stati generali. Del resto lo stiamo fracendo per questa nostra piccola proposta. Magari andrebbero solo aggiornate le categorie più frequentemente, adeguandosi a quello di cui gli iscritti vogliono discutere (ad esempio questo thread starebbe bene in una categoria “Vita di partito” o “Proposte per gli Stati Generali” ).
Mancerebbe un modo di sottoscrivere digitalmente le proposte. Si potrebbero usare i like, anche se in modo un po improprio, se non fosse che il forum, come è giusto che sia, è aperto anche ai non iscritti.


#46

Sono perfettamente d’accordo. Albero Conserva


#47

Sottoscrivo la proposta di mozione.

Luca Fornasari, comitato Parma Possibile, anno ultimo tesseramento 2018


#48

Dopo averla attentamente letta sottoscrivo la mozione di Francesco Bochicchio:

Lorenzo Varacalli, comitato Costa dei Gelsomini Siderno, anno primo tesseramento 2015, tesserato 2018


#49

Aggiornamento firme.

Migliorare la partecipazione alle scelte di Possibile - Testo Finale.pdf (64,9 KB)


#50

Ultimo post. Dato che non rinnoverò la tessera di Possibile, dichiaro ufficialmente ‘orfana’ questa petizione. Se qualcuno dei sottoscrittori vuole adottarla, ha fin da ora il mio permesso.

Buona politica a tutti.


Speriamo che sia femmina
#51

E’ un peccato che Possibile perda una persona competente e appassionata come te. Neanche io sono soddisfatto dell’andamento generale del partito da fine 2017 in poi, però vorrei dare ancora un po’ di fiducia a questo partito in cui credo molto. A presto!


#52

su sollecitazione di un altro iscritto, rianimo questo thread per chiedere se c’è spazio per sviluppare uno di questi punti, non tutti orientati ad una maggiore partecipazione ai processi decisionali ma anche rivolti ad un uso più attivo della piattaforma stessa.

  • integrare tutti i diversi strumenti attualmente presenti (agorà, domande e risposte, vie possibili,…) in un unica piattaforma

  • istituire un tutorial /videotutorial per l’utilizzo dello strumento di discussione (mi offro volontario)

  • link diretto dal sito a vie possibili

  • supporto tramite social media (facebook, twitter) delle discussioni in attivo e integrazione di vie possibili con i social network

  • semplificazione dell’ accesso tramite login via facebook /google e integrazione profilo

  • utilizzo mailing list per stimolare riflessioni e invitare alla partecipazione

  • istituzione di moderatori per il forum, con il ruolo non solo di censori ma anche di stimolatori e catalizzatori di discussione

  • suddivisione piattaforma in aree territoriali, oltre a quelle tematiche, per favorire le collaborazioni tra comitati (per esempio in occasione di amministrative)

  • riflessione sulla provocazione un post su facebook, uno su vie possibili : vie possibili non solo come forum di discussione ma come vetrina di un partito trasparente e aperto. Utilizzo di vie possibili per le comunicazioni interne al partito.


#53

@cesare-pastorino @francesco.dicrescenz

Grazie Simone.

Concordo con la premessa: la mozione lanciata a suo tempo da @francesco.bochicchio ha l’obiettivo di favorire la partecipazione alla vita democratica del partito.
Dato che la piattaforma ne costituisce un elemento portante, possiamo sicuramente partire dalla sua organizzazione per fare il primo passo.
Vi invito però a rileggere la mozione, modificarla e firmarla, se condivisa, perché impegna il partito su questioni più generali.

In merito alle tue proposte, ecco i miei commenti per punti, riordinati per priorità (a mio modesto parere mi limiterei ai primi 3 o 4):

    • riflessione sulla provocazione un post su facebook, uno su vie possibili : vie possibili non solo come forum di discussione ma come vetrina di un partito trasparente e aperto. Utilizzo di vie possibili per le comunicazioni interne al partito.

Sono possibili e auspicabili entrambi gli obiettivi: strumento interno e strumento di divulgazione (verso l’esterno). Mi pare di capire che al momento l’esigenza sollevata da alcuni iscritti sia più per potenziare lo strumento interno. Mi focalizzerei su questo aspetto. Questo pone anche la questione sull’apertura completa della piattaforma (come è ad oggi) piuttosto che la creazione di aree riservate agli iscritti e alla vita interna del partito (questa discussione, ad esempio)

    • istituzione di moderatori per il forum, con il ruolo non solo di censori ma anche di stimolatori e catalizzatori di discussione

Questo è il punto centrale, indispensabile per far crescere la partecipazione ma anche per “regolare” le modalità del confronto (non certo per applicare la censura).

Su questo aspetto credo che dovremmo essere propositivi e trovare chi sia disponibile a collaborare con i responsabili della piattaforma.

Si dovranno poi definire alcuni regole base, sia della discussione e sia della moderazione, rivedibili in corso d’opera sulla base dell’esperienza maturata.

  1. * istituire un tutorial /videotutorial per l’utilizzo dello strumento di discussione (mi offro volontario)

Ottima proposta.

    • suddivisione piattaforma in aree territoriali, oltre a quelle tematiche, per favorire le collaborazioni tra comitati (per esempio in occasione di amministrative)

Anche questo è un punto importante che al momento manca. Viva è utile per mettere in contatto con i referenti dei vari comitati, ma si presta poco alla discussione e all’elaborazione. Potrebbe essere un aspetto da considerare in una seconda fase. Nel frattempo è sempre possibile per i comitati coordinarsi nelle sezioni tematiche

  1. * integrare tutti i diversi strumenti attualmente presenti (agorà, domande e risposte, vie possibili,…) in un unica piattaforma

Agorà dovrebbe essere lo strumento più adatto per partecipare alle decisioni del partito, come auspicato anche nella mozione. La gestione integrata richiede forse un’impegno ulteriore e anche questa potrebbe essere affrontata in una seconda fase. Già oggi si potrebbe discutere ed elaborare una proposta su viepossibili e quando matura chiederne il voto su agorà o viceversa segnalare e discutere su viepossibili una proposta avanzata su agorà.

  1. * supporto tramite social media (facebook, twitter) delle discussioni in attivo e integrazione di vie possibili con i social network

Per la parte pubblica, potrebbe essere utile. Non so dire se tecnicamente fattibile. Come detto però, in questa fase mi focalizzerei sulla parte riservata alle discussioni interne.

  1. * semplificazione dell’ accesso tramite login via facebook /google e integrazione profilo

Penso che questa sia una scelta per avere un unico strumento di autenticazione. Mi rimetto però al parere degli amministratori

  1. _* utilizzo mailing list per stimolare riflessioni e invitare alla partecipazione

Discourse dovrebbe già permettere di registrarsi e ricevere notifiche delle discussioni. Però sicuramente ogni tanto si potrebbe ricorrere anche alle mailing list agli iscritti per segnalare gli aromenti più importanti

Argomenti Suggeriti

Diritti|0|303|apr '18|
|Delle scuse, delle spiegazioni, della sinistra & della speranza

Diritti|2|373|giu '18|
|Possibili Scenari Si Contendono

Diritti|1|149|mag '18|
|Mio pensiero sul futuro

Diritti|0|110|lug '18|
|Congresso possibile

Diritti|6|516|apr '18|

Vuoi saperne di più? Leggi altri argomenti in Diritti o visualizza gli argomenti più recenti.


Assemblea 16 giugno - Milano